Cucina toscana

Cucina toscana

Questa tradizione si è conservata fino ad oggi. È caratterizzato dall'uso di ingredienti locali e anche dalla loro coltivazione e lavorazione secondo metodi tradizionali - per molti, il segreto del gusto intenso e delizioso di molti piatti toscani sta anche in questa località e tradizionalità.

 

L'influenza storica è particolarmente evidente in un fenomeno: mentre il pane in tutte le altre regioni italiane contiene sale, il pane tipico toscano è senza sale. Ciò è dovuto al fatto che il sale divenne troppo costoso in Toscana nel XII secolo a causa dell'aumento della tassa sul sale, quindi se ne fece a meno nella cottura del pane. E sorprendentemente, questo non è cambiato fino ad oggi. Per il resto, la cucina toscana è caratterizzata dalla sua diversità: Pesce e carne (pollo, manzo, selvaggina), salsiccia, prosciutto, formaggio, verdure, frutta, pasta in tutte le varianti e molto olio d'oliva spremuto a freddo ed erbe regionali. E gli piace bere uno dei tanti eccellenti vini toscani con esso.

 

Ribollita e panzanella - l'uso particolarmente gustoso degli avanzi

Tra le altre cose, le zuppe dense, simili a stufati, sono popolari in Toscana. Un esempio è la ribollita, uno stufato di verdure originariamente fatto con verdure avanzate e pane raffermo e poi ribollito (che è ciò che significa il nome). Ci sono molte ricette diverse per esso, gli ingredienti principali sono di solito fagioli bianchi, cavolo nero e cipolle. Come spesso accade con gli stufati, la ribollita è ancora più buona se riscaldata.

 

Anche l'insalata di pane panzanella, che ha le sue origini nel Medioevo, viene dalla Toscana. In genere si usa il pane raffermo, tradizionalmente il pane scuro toscano di fattoria o la ciabatta. Nella preparazione originale, il pane raffermo viene prima messo a bagno, poi strizzato, sbriciolato e mescolato con gli altri ingredienti. Tuttavia, se ti piace più croccante, puoi tostare il pane avanzato in anticipo. Altrimenti, la panzanella contiene pomodori freschi, cetrioli, cipolle, opzionalmente altre verdure tritate, erbe (soprattutto basilico) e una vinaigrette a base di olio d'oliva.

 

 

Gustosa varietà di carne

Anche la carne di tutti i tipi di animali e in molte preparazioni diverse gioca un ruolo importante nella cucina toscana. Oltre al pollo (per esempio il pollo alla cacciatora) o al manzo (per esempio la famosa bistecca alla fiorentina), c'è tradizionalmente anche molta selvaggina (cinghiale, capriolo, fagiano, coniglio, ecc.) sulla tavola. La Toscana è anche conosciuta per i suoi deliziosi insaccati, per specialità come la tradizionale pancetta di Colonnata o il salame di finocchio Finocchiona.

 

Pecorino Toscano - formaggio di pecora piccante con tradizione

Come nel resto d'Italia, la Toscana ha anche una grande varietà di formaggi gustosi. Il Pecorino Toscano è particolarmente degno di menzione. Questo formaggio di latte di pecora di tradizione millenaria è fatto con latte crudo, il che gli conferisce un sapore erboristico puro e intenso.

 

Pasticceria e vino - specialità aromatiche per l'anima

La cucina toscana ha molto da offrire anche per quanto riguarda i dolci. Dominano i prodotti da forno "secchi", come i cantuccini (biscotti alle mandorle a doppia cottura), che sono spesso serviti con il caffè dopo il pasto. Probabilmente il dolce più famoso della Toscana è il castagnaccio, una torta di castagne speziata che veniva preparata già nel Rinascimento.

Si accompagna bene con un Vin Santo, un vino da dessert della Toscana. Non c'è carenza di buoni vini in Toscana. Oltre a quelli famosi come il Chianti, il Brunello di Montalcino o Bolgheri, ci sono molti altri meno conosciuti come i vini rossi di Carmignano, i vini bianchi e rosati delle isole toscane (Elba, Capraia, Giglio) o i vini di Cortona e della Val di Cornia che vale la pena provare.